DIRITTO PROCESSUALE CIVILE (comprensivo di Aspetti istituzionali e organizzativi dell’ordinamento giudiziario)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MESSINA

POLO DIDATTICO DI PRIOLO GARGALLO

 

A.A. 2018/2019

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

 

IV anno – I e II semestre

 

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE (comprensivo di Aspetti istituzionali e organizzativi dell’ordinamento giudiziario)

(16 CFU – 96ore)

 

Prof. Francesco Pizzuto - Prof. Damiano Micali

 

PREMESSA

 

Il corso di Diritto processuale civile è annuale, e si articola in due moduli, le cui lezioni si dovrebbero tenere  rispettivamente, nel primo e nel secondo semestre.

L’esame è unico e comprende il programma integrale del primo e del secondo modulo, comprensivo di Aspetti istituzionali e organizzativi dell’ordinamento giudiziario.

Secondo la disciplina e i limiti di validità previsti dal vigente regolamento didattico, allo studente che abbia frequentato attivamente il corso di lezioni è consentito lo svolgimento di una verifica intermedia del profitto con riferimento al solo programma del primo modulo.

 

PROGRAMMA DEL CORSO

 

I Modulo

 

  1. I PRINCIPI GENERALI: 1. Rapporti fra diritto e processo; forme di tutela giurisdizionale e struttura del processo; principi costituzionali in tema di processo; fonti del diritto processuale civile. 2. Esercizio dell’azione; domanda giudiziale; difese del convenuto. 3. Oggetto del processo; presupposti processuali. 4. Ricostruzione del fatto nel processo; allegazione e prova dei fatti; fondamenti del diritto delle prove; principio di non contestazione. 5. Giudizio di fatto e giudizio di diritto; motivazione della sentenza. 6. Vizi della sentenza; sistema dei mezzi di impugnazione. 7. Cosa giudicata formale e sostanziale.

 

  1. I SOGGETTI E GLI ATTI DEL PROCESSO. 1. Giudice; giurisdizione; regolamento di giurisdizione; competenza; vizi di costituzione del giudice; ausiliari del giudice; p.m. nel processo civile; astensione e ricusazione del giudice; responsabilità civile dei magistrati; 2. Parti; capacità processuale; legittimazione ed interesse ad agire. 3. Pluralità di parti; litisconsorzio necessario e facoltativo; intervento in causa. 4. Pluralità di azioni; litispendenza, continenza e connessione di cause; rapporti fra diversi processi. 5. Modificazioni soggettive relative alle parti; successione nel processo; successione a titolo particolare nel diritto controverso; estromissione. 6. Poteri, oneri e obblighi processuali delle parti; responsabilità processuale per spese e danni; abuso del processo. 7. Difensori delle parti; rappresentanza tecnica. 8. Atti processuali e nullità; termini processuali; rimessione in termini. 9. Comunicazione e notificazione degli atti processuali.

 

III. LA COGNIZIONE ORDINARIA IN PRIMO GRADO: 1. Processo ordinario di cognizione; atto di citazione; comparsa di risposta; udienza di trattazione; preclusioni. 2. Istruzione probatoria; singoli mezzi di prova; prove documentali; prove costituende. 3. Fase decisoria; sentenze definitive e non definitive. 4. Processo contumaciale; sospensione, interruzione ed estinzione del processo. 5. Correzione dei provvedimenti del giudice. 6. Ordinanze anticipatorie di condanna. 7. Procedimento davanti al giudice di pace.

 

  1. LE IMPUGNAZIONI: 1. Disposizioni generali in materia di impugnazioni; legittimazione ed interesse ad impugnare; termini per impugnare; acquiescenza; riserva di impugnazione; litisconsorzio nelle fasi di impugnazione; impugnazioni incidentali; inammissibilità, improcedibilità ed estinzione dei giudizi di impugnazione; effetto espansivo della pronuncia di impugnazione. 2. Singoli mezzi di impugnazione; appello; ricorso per cassazione; giudizio di rinvio; regolamento di competenza; revocazione; opposizione di terzo.

 

II Modulo

 

  1. I PROCESSI SPECIALI DI COGNIZIONE: 1. Tutela differenziata e modelli processuali. 2. Processo del lavoro. 3. Processo sommario di cognizione. 4. Procedimenti in camera di consiglio.

 

  1. I PROCEDIMENTI SOMMARI: 1. Procedimenti sommari in generale. 2. Procedimento per decreto ingiuntivo. 3. Procedimento per convalida di licenza o sfratto. 4. Procedimenti possessori.

 

III. LA TUTELA CAUTELARE: 1. Procedimento cautelare uniforme. 2. Singole misure cautelari; sequestri; denuncia di nuova opera e di danno temuto; istruzione preventiva; provvedimenti d’urgenza.

 

  1. L’ESECUZIONE FORZATA: 1. Titolo esecutivo e precetto. 2. Espropriazione forzata in generale; forme di espropriazione forzata; pignoramento; conversione e riduzione del pignoramento; intervento dei creditori; vendita forzata e assegnazione; distribuzione della somma ricavata e relative controversie. 3. Esecuzione per consegna o rilascio; esecuzione degli obblighi di fare e di non fare. 4. Misure di coercizione indiretta. 5. Opposizioni nel processo esecutivo. 6. Sospensione ed estinzione del processo esecutivo. 7. Attuazione delle misure cautelari.

 

  1. L’ARBITRATO, LA MEDIAZIONE E LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA: 1. I mezzi alternativi di risoluzione e di composizione delle controversie civili. 2. Arbitrato. 3. Mediazione e conciliazione delle controversie civili. 4. La negoziazione assistita da avvocati.

 

Aspetti istituzionali e organizzativi dell’ordinamento giudiziario (parte integrante del II modulo di Diritto Processuale Civile)

 

  1. L’ORDINAMENTO GIUDIZIARIO: 1. R.D. 30 gennaio 1941, n. 12. 2. Legge 24 marzo 1958, n. 195 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento del CSM.

 

  1. LA RESPONSABILITÀ CIVILE DEI MAGISTRATI: 1. Legge 13 aprile 1988, n. 117.

 

TESTI CONSIGLIATI

 

  1. MANDRIOLI - A. CARRATTA, Corso di diritto processuale civile, editio minor, XV ed., Torino, Giappichelli, 2018, vol. I, II e III, con esclusione delle parti relative ai procedimenti in materia di famiglia e stato delle persone, alle singole forme di espropriazione forzata (mobiliare, immobiliare, presso terzi, dei beni indivisi, contro il terzo proprietario); Più precisamente per la preparazione del primo modulo dell’esame: vol. I (tutto) e vol. II (tutto); - per la preparazione del secondo modulo: vol. III (con esclusione delle seguenti parti: cap. III, sezioni dalla II alla V; cap. XII, tutto; cap. XIII, sez. III).

 

oppure

 

  1. BALENA, Istituzioni di diritto processuale civile, IV ed., rist. aggiornata, Bari, Cacucci, 2017-2018, vol. I e II e III: - per la preparazione del primo modulo dell’esame: vol. I (tutto) e vol. II (tutto); - per la preparazione del secondo modulo: vol. III (con esclusione delle seguenti parti: parte I, cap. IV; parte II, cap. VI, sezioni dalla II alla VI). In aggiunta, per lo studio all’ordinamento giudiziario (facente parte del secondo modulo dell’esame), si utilizzi il seguente volume: P. BIAVATI, D. CAVALLINI, R. ORLANDI, Assetti della giustizia civile e penale in Italia, Bologna, Il Mulino, 2016, cap. I (tutto); cap. II (esclusi par. 4 e 5); cap. IX (tutto); cap. X (tutto); cap. XI (tutto).

 

È indispensabile curare l’aggiornamento della legislazione vigente, anche mediante la consultazione di un codice di procedura civile aggiornato e completo della legislazione speciale.

 

LEZIONI

Il calendario delle lezioni verrà pubblicato sul sito.

Gli studenti sono invitati ad accertarsi diligentemente di ogni variazione e/o aggiornamento.

 

ATTIVITÀ DIDATTICA INTEGRATIVA

 

In aggiunta alle ore di lezione, potranno essere svolte esercitazioni pratiche e seminari di approfondimento sugli argomenti del programma, a cura di professionisti incaricati. Il Docente comunicherà agli studenti l’eventuale attivazione di tali integrazioni.

Info e Contatti

Via A. De Gaspari 17 Priolo Gargallo SR

+39 0931767464 SEGRETERIA STUDENTI

+39 09311663731 AMMINISTRAZIONE

+39 0931768093 FAX

info@cumegaraibleo.it

Newsletter

Iscriviti alla NewsLetter del C.U.M.I.

Cerca